London… – II parte

Uncategorized

Ci eravamo lasciati a quando siamo risaliti sul 14, con i bagagli e tutto, per tornare all’Albert Hotel, il posto in cui avevamo prenotato la stanza…Nel frattempo mi ero reso conto di quanto mi servisse una cintura per i pantaloni, che continuavo a tirarmi su.

Comunque, tornati dal capolinea del 14, Fulham, ci avviciniamo con non pochi tentennamenti alla zona della Royal Albert Hall, vicino all’ostello. Ovviamente era ancora presto per poter utilizzare le stanze, quindi decidiamo di posare i bagagli nel deposito, e decidere insieme l’itinerario da fare…

Decidiamo quindi di attraversare Hyde Park, il cuore verde di Londra, e andare a Notting Hill, con destinazione Portobello Road, una strada con un sacco di bancarelle e negozi (chi ha visto "Pomi d’Ottone e Manici di Scopa" sa di cosa parlo!). Ci inoltriamo quindi all’interno del grande parco, e giunti al lago rotondo di Kensigton Garden, possiamo rivivere una scena dal film "Uccelli" di Hitchcock, tra oche, cigni, corvi e strani uccelletti. Ci dirigiamo poi nella villa in cui ha vissuto Lady Diana per un certo periodo, lì vicino. E nel viale principale di fronte ad essa, veniamo assaliti da famelici scoiattoli mannari, desiderosi di assaggiare i Ringo di Marco. Usciti dal parco, sotto la precisissima guida di Nino arriviamo alla zona di Notting Hill, e ci infiliamo in Portobello Road. Un po’ di bancarelle e negozi, e poi decidiamo di mangiare. Non essendoci posti proprio carini, mangiamo da Subway, una specie di porcaro fast food.

Usciti da lì torniamo all’albergo, stavolta per entrarci e darci una sciacquata, con l’intenzione di riposare un attimo e decidere meglio il posto in cui andare la sera…Nel frattempo Anna ci aveva fatto sapere che lei la sera non ci sarebbe stata e che quindi l’avremmo poi vista il giorno dopo a Camden…

Una volta in stanza scopriamo che c’è un inquilino con noi, e dalla rivista di motori sul letto scopriamo che è pure italiano, uno dei tanti direi…In qualsiasi caso, posiamo finalmente i bagagli e ci accasciamo sul letto, e a turno andiamo a sciacquarci, chi più chi meno. Dopodichè su consiglio del sempre attentissimo Nino, scegliamo come meta Oxford Street, che è una lunga via piena zeppa di negozi di grandi marche e di tendenza, da H&M (da cui ho comprato l’agognata cintura e un paio di utili guanti spendendo in tutto circa 5 sterline) a Apple, da Zara a Nike, e il famoso Hamley’s, il negozio di giocattoli. Dopo esserci persi tra i giochi e la gente, decidiamo di mangiare in qualche pub inglese, per assaggiare qualcosa di tipico.

Così ci infiliamo in una via, ancora guidati da un Nino con le idee sempre più chiare. Non so bene se fossimo nel quartiere di Soho(una zona piena zeppa di locali ma anche considerata poco sicura) ma sicuro eravamo vicini. Ci fermiamo quindi in un pub molto carino, "The Crown", e saliamo al piano di sopra. Infatti a Londra, i pub tradizionali sono solitamente strutturati su due piani, il terreno per le bevute e il primo per mangiare e bere. Saliti quindi al primo piano, ci accomodiamo, e dopo un assaggio di zuppa calda, a detta di tutti buonissima, ma a detta mia niente di particolare, scegliamo un sostanzioso secondo. Mentre tutti prendono una specie di bistecchina con patate fritte, io faccio il solito "bastian cuntrari" e prendo un "toad in the hole", creando invidia in tutti…eh eh

Usciti da lì, ci dirigiamo al Tower Bridge, con l’intenzione di ammirarne la bellezza di notte, e di girare anche nella zona circostante. Nonostante l’aria sempre più gelida, giriamo un po’ e poi torniamo all’Albert. Poco dopo il nostro rientro in stanza, entra anche il nostro coinquilino, l’altro italiano. Io lo avverto che al mattino successivo ci saremmo alzati abbastanza presto, e lui risponde che non era un problema, che neanche le cannonate lo svegliano! Dopo esserci quindi sistemati tutti, andiamo a letto, con l’intenzione di riposare lo stretto indispensabile, per poter ripartire il giorno dopo, alla volta dei mercati di Covent Garden e di Camden…continua

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...