Relax, take it easy

Uncategorized

Non potevo non intitolare così questo intervento…

Dopo un sacco di tempo che non scrivevo sul blog, ora ne ho sentita la necessità. In primis, perchè volevo scrivere le mie impressioni sul campo di II tappa appena terminato, e poi perchè sinceramente devo studiare ma ho pochissima voglia di darmi da fare.

Ma non è per questo che il post si intitola in quel modo. "Relax, take it easy" è il nuovo singolo di Mika, canzone che già mi esaltava, ma che è diventata una della canzoni simbolo del campo. Nonostante la canzone ufficiale fosse "Vengo dalla luna" di Caparezza, ogni giorno in qualsiasi momento era invece possibile sentire canticchiare la canzone di Mika dai ragazzi di Piossasco.

Innanzitutto c’è da dire che questo campo, per la prima volta, è cominciato con una buona organizzazione da Torino, con i responsabili convinti e motivati, anche se con un numero di ragazzi piuttosto esiguo. Cosa che poi è stata però smentita dai fatti…nn tanti come in prima ma comunque molti. È già un buon punto di partenza, nonostante le difficoltà che comporta.

Tornando al discorso coordinamento, mai come prima d’ora è stato così compatto e deciso a dare il meglio di sè. Abbiamo deciso di rischiare e di rivoluzionare alcune prassi pur di coinvolgere i ragazzi il più possibile in un tema assolutamente non facile, come quello della diversità.

Dopo una settimana in cui tra esami e lavori per il coordinamento andavo a letto alle 3 ogni notte, il 3 luglio comincia il campo. Non comincia nel migliore dei modi a dire il vero, un sacco di casino, poca voglia di mettersi in discussione, inconvenienti vari…ma perlomeno dal nostro gruppo della Pente saremmo venuti in 7 ragazzi più me e Pj. Molto buono, rispetto ai 3 iniziali!

Non ho tempo di raccontare tutto il campo giorno per giorno, ma posso dire che ogni giornata, dedicata alla diversità nei vari ambiti di vita, è stata bella e utile, discussa e partecipata, divertente ma impegnata, e arricchita da momenti di preghiera studiati ad hoc da una commissione fede che si è sbattuta un sacco ma che ha avuto grandi soddisfazioni dai ragazzi e dalla loro partecipazione.

Per fare un bilancio generale del campo, sono contento di come è andata, anche se mi dispiace che ci sia una intolleranza così diffusa verso tutto ciò che è diverso culturalmente, stilistacamente, sessualmente, o politicamente. Ma sono sicuro che gli occhi possono essere ancora aperti. Devo dire che ho trovato i ragazzi molto maturati rispetto a come me li ricordavo, ma non quanto sperassi…forse sono io che esigo troppo da me e dagli altri…non lo so…ma credo anche che a 16 – 17 anni si abbia anche un minimo di maturità per discernere i momenti e per rispettare le scelte degli altri, in primis quella di dormire la notte! 😛 Inoltre ho anche imparato a cantare "Come Mai" il ilatiano!

In qualsiasi caso, nonostante tutto, rinnovo la mia passione per i ragazzi di Piossasco, subito dopo quelli di Mirafiori…trovo che abbiano un gran cuore, e che siano molto in gamba, in particolare Gene credo che sia davvero un mito…e poi con i loro cori, a volte troppi ed esagerati, ma sempre divertenti, hanno ravvivato tutti i momenti! In questi due giorni sento proprio la mancanza dei loro cori, come "Al Walima, al Walima"…

Ma la cosa più bella, dopo l’affiatamento del coordinamento e il buon andamento del campo, è stato il mio gruppo: sono molto orgoglioso di chi è venuto, cioè Sara, Francesco, Davide, Lorenzo, Amedeo, Mauro e Simone D. Sono davvero contento che Lorenzo sia venuto, per la prima volta, a un campo, ma mi è dispiaciuto doverlo vedere andare via un giorno prima, così come per Amedeo…Ho avuto molta ammirazione per Fra e per la scelta di venire al campo nonostante la ritrosia verso il coordinamento. E sono stato molto felice che Mauro e Davide abbiano deciso di venire in extremis. Sara e Simo per me erano scontati che venissero! 😉 In qualsiasi caso, sentire i vostri ringraziamenti al falò mi ha fatto capire che davvero vi è piaciuto. E poi ho sentito i commenti degli altri responsabili che mi hanno fatto capire che anche i momenti meno divertenti e attivi, come il film, vi hanno toccato. Quindi sono fiducioso sull’anno a venire…mi raccomando, vi voglio carichi! E cerchiamo di coinvolgere tutto il gruppo nel coordinamento!

Devo però fare un’ulteriore appunto sul gruppo di Torino: una persona in particolare mi ha dato molta soddisfazione, e questa persona è Simone D. Non solo è tutto l’anno che partecipa ai momenti che gli proponiamo anche da solo, ma si è fatto pure il campo CFP, sbalordendo tutti con la sua personalità e con il suo modo di essere. Spero che la proposta che ha accettato gli serva per crescere ancora e per realizzare le sue capacità e aspirazioni, e per maturare ancora e capire in pieno il senso della responsabilità. Grande Simo!

Cavoli, sono venute le 2 di notte…è ora di relax, take it eeeeasyyyy! In altre parole, me ne vado a letto…se mi verrà in mente altro da scrivere sul campo in momenti di maggior lucidità la aggiungerò appena possibile…mi scuso per la lunghezza….

Notte!

Annunci

Un pensiero su “Relax, take it easy

  1. che bello…dev\’essere stato proprio bello…
    peccato, me lo sono persa….
    ma……..ci sono state news su quella cosa…quella cosa che non può essere nominata??
    mi, stanno troppo bene insiemeeeeee!!!
    ihihihih…;)
    ciauuuu!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...