La mia droga

Hobby, Intrattenimento, My Life, serie tv

Exploded tvSeneca può dire quel che vuole, ma il tempo, per quanto saggio possa sforzarmi di essere, non è mai abbastanza. Non è abbastanza per fare tutto quello che vorrei fare. Viaggiare, provare cibi, andare al cinema, vedermi con gente che non vedo da tanto…e chissà quante altre cose!
L’unica cosa che riesco a fare, ma di notte, è guardare le serie tv: avevo già dedicato un post a questa mia specie di dipendenza.

Annunci

L’eterno ritorno

Amici, Hobby, Notizie e politica, Personale, Storie di vita

Wow…e io che pensavo di aver abbandonato il mio vecchio blog per sempre! Invece no.

Mi arriva una mail da Windows Live Space che spiega la loro integrazione con WordPress, e la possibilità di importare i contenuti in esso. Detto fatto.

Ora Il Nodo di Gordio è una cosa sola con Double Chocolate Thinking!

Smetto domani…

Hobby
Un po’ per infastidire Davidino "Attila" Sbabbaro, un po’ perchè sono entusiasta di ‘sta cosa, volevo solo brevemente aggiungere un intervento a riguardo del corso di Produzione Cinematografica che stiamo facendo a IngCinema. Nonostante gli incerti esordi, dovuti soprattutto alla direzione di Toffetti, il corso si è rivelato una figata incomparabile.
In pratica dobbiamo creare un cortometraggio con una sceneggiatura che ci hanno dato già fatta al Virtual Reality Multimedia Park. Siamo divisi in due gruppi, e un gruppo al giovedì mattina, uno al pomeriggio, dobbiamo realizzare il corto con i mezzi a disposizione. Ognuno di noi ha un ruolo, dai produttori agli attori, ai montatori ai segretari di edizione. Poichè al pom siamo decisamente meno, ci tocca ricoprire più ruoli contemporaneamente; ad esempio, io sono stato location manager, attore (e presto se i produttori mi daranno l’autorizzazione mi vedrete più grasso che mai su YouTube) e assistente all’operatore.
 
In qualsiasi caso, oltre al piacere del fare finalmente qualcosa di pratico, in cui si lavori in squadra, in cui ci si debba davvero confrontare, in cui possiamo dimostrare cosa sappiamo fare e capire i nostri limiti, questo corso capita a fagiuolo!
 
Infatti, sarà un allenamento per la vera sfida che mi attende: cioè il cortometraggio sulla droga con il gruppo base. Chissà se i "delinquenti" ce la faranno? Saranno in grado di prendersi davvero questo impegno? Io sono sicuro che le capacità le hanno. Bisogna però vedere se sapranno reggere i ritmi e essere originali. Riusciranno a fare qualcosa di concreto come gruppo? Chi vivrà vedrà…