Arbeit macht frei

Conoscere, comprendere e rifiutare l’orrore

My Life

16 agosto 2014. Un giorno decisamente freddo per essere in piena estate.
Un cielo grigio ricopre i bassi edifici in muratura, mentre un vento vagamente autunnale accarezza il viso delle persone in coda, prima di entrare alla biglietteria del Museo di Oświęcim, luogo che il mondo ha imparato a chiamare con il nome tedesco di Auschwitz.

Così, un sabato mattina di questa estate 2014, è cominciata la mia visita a questo museo degli orrori.

Annunci